Jazz A Primavera

Bobo Stenson Trio

Informazioni

Data: Marzo 07, 2020 09.00PM
Luogo: Casa Cavalier Pellanda, Biasca, Ticino-Svizzera
Nome Evento: Jazz A Primavera
Organizzato Da: MusiBiasca
buy tickets

Concerto

Bobo Stenson pianoforte
Anders Jormin contrabbasso
Jon Fält batteria

Una collaborazione RSI Rete Due – Associazione Musibiasca
Nell’ambito del ciclo ‘‘Tra jazz e nuove musiche’’

Nato nel 1944 a Västeras in Svezia, Bobo Stenson ha incominciato a suonare all’età di dodici anni, affascinato da figure di pianisti quali Bud Powell, Wynton Kelly e Red Garland. Trasferitosi a Stoccolma, alla fine degli anni Sessanta ha accompagnato alcuni importanti musicisti americani in tournée attraverso la Scandinavia, come Dexter Gordon, Sonny Rollins, Stan Getz, George Russell. Ma forse l’esperienza di formazione più significativa è stata con Don Cherry, con il quale ha spesso suonato dalla fine degli anni Sessanta, in diverse circostanze, fino alla sua morte.

Negli anni Stenson si è rivelato un formidabile musicista che ha saputo suscitare un notevole interesse per le sue qualità di raffinato improvvisatore. Numerose le sue incisioni (particolarmente con ECM) in oltre trenta anni di carriera, a partire dal 1971 quando pubblica l’album Sart con Jan Garbarek, Terje Rypdal, Arild Andersen e Jon Christensen. Pochi mesi dopo seguirà la sua prima incisione in trio, poi l’acclamata collaborazione con Jan Garbarek, in un quartetto che sarà uno dei gruppi jazz più popolari dei primi anni ’70. Ricordiamo pure, a cavallo tra anni ’80 e ’90, il prezioso contributo di Stenson nel rilanciato gruppo di Charles Lloyd, la sua presenza nel quartetto del trombettista polacco Tomasz Stanko e a partire dalla metà degli anni ’90 una serie di registrazioni in trio (con Anders Jormin al basso, Jon Christensen o Paul Motian alla batteria) che l’hanno consacrato definitivamente tra i maggiori pianisti jazz del nostro tempo.

La sua musica è come una danza poetica ed evocativa fatta di leggerezza, forte attenzione alla timbrica e all’analisi introspettiva. Il pianismo di Bobo Stenson è concentrato soprattutto sulla melodia, che procede spesso in modo non lineare, con lampi di luce e zone d’ombra. Il tocco è morbido e brillante, il controllo della tastiera tende a smussare i contrasti e a dare un’impronta di classicismo.

Il trio di Bobo Stenson ha registrato i suoi più recenti CD per ECM all’Auditorio RSI e in collaborazione con Rete Due: Cantando (2008), Indicum (2012) e Contra la indecision (2018)